Facebook ha aggiunto i dati di un altro quadrimestre nei sui libri contabili e gli affari dell’azienda continuano a prosperare.

Facebook punta sulla realtà virtuale

Facebook punta sulla realtà virtuale

Il fatturato è cresciuto di un altro 40 per cento all’incirca fino a 4 miliardi e 40 milioni di dollari, ma i ricavi sono diminuiti, se paragonati a quelli dell’anno scorso, scendendo da 791 a 719 milioni di dollari.

 

Anche i margini operativi sono scesi, mentre le spese di Facebook sono cresciute. La misura della redditività è discesa dal 48 per cento di un anno fa l 31 per cento di questo quadrimestre.

Nella “earnings call”, il consueto incontro di bilancio quadrimestrale trasmesso in webcast il responsabile finanziario David Wehner ha dichiarato che l’azienda ha assunto un numero record di collaboratori durante gli ultimi quattro mesi, perlopiù nel settore ricerca e sviluppo, fatto che contribuisce a spiegare il divario dei margini.

Facebook-avrmagazine-VR2

 

Le spese nel settore ricerca e sviluppo di Facebook sono concentrate su aspetti interessanti come, ad esempio, droni, satelliti e laser per incrementare le velocità dell’accesso a internet e, ovviamente la realtà virtuale. Quando è stato chiesto a Mark Zuckerberg, fondatore e amministratore di Facebook, quali potrebbero essere le applicazioni principali dell’Oculus VR headset, ha risposto:

Il motivo per cui siamo entusiasti di quest’opportunità è la continua evoluzione del modo in cui le persone possano condividere quello che hanno per la testa. Dieci anni fa c’era la parola scritta, ora abbiamo più che altro immagini e soprattutto video, e in questo aspetto intravvediamo grandi potenzialità di crescita e, anzi, andremo anche oltre. Dopo i video i contenuti virtuali tridimensionali  a immersione totale è ovviamente quello che viene dopo.

Zuckerberg intende dire che in futuro arriveranno applicazioni social più interattive nel momento in cui si possederanno tecnologie adatte per usufruire di questo nuovo tipo di video.

Facebook-avrmagazine-VR3

Non deve sorprendere che, in ragione dell’estensione del network, la crescita del numero degli utenti di Facebook sia destinata a rallentare. L’incremento del numero giornaliero di utenti, salito a 968 milioni, rispetto all’anno scorso è stato del 17 per cento, mentre la crescita riscontrata un anno fa rispetto all’anno precedente era stata del 19 per cento.

Il numero medio mensile di utenti, invece, raggiunge il miliardo e 490 milioni. Nel corso della “earnings call” Zuckerberg ha dichiarato che, su base giornaliera, l’utente medio sta passando più tempo sul social network.

La pubblicità in video è stata una dei maggiori vettori dell’aumento del fatturato di Facebook.

 

Facebook-avrmagazine-VR5

Il direttore operativo Sheryl Sandberg ha affermato che

la nostra richiesta di video è molto ampia e noi possimo targettizzarli in un modo unico. Possiamo rivolgerci alla generazione Y che ama il cibo piccante, il che è molto specifico.

Zuckerberg ha anche fatto notare che non ci sono piani immediati per iniziare a inondare Messenger o WhatsApp di pubblicità e ha richiesto un po’ di pazienza per poterlo fare nel modo corretto.  Speriamo che questo sia lo stesso atteggiamento che sarà tenuto nei confronti della realtà virtuale. L rischio di vedere le stelle di Negroni in un headset ci manderebbe letteralmente fuori di testa.