Solo una settimana fa sono stati svelati i tre più importanti processori per il 2016, il Samsung Exynos 8890, il Qualcomm Snapdragon 820 e il Huawei Kirin 950. Insieme a loro sono ovviamente stati rilasciati tutti i dati tecnici, quello che mancava però erano dei test in grado di fornire agli utenti un’idea chiara sulle reali performance di questi nuovi processori che verranno montati sui dispositivi mobile nel 2016.

Snapdragon 820 vs Exynos 8890

Snapdragon 820 vs Exynos 8890

Grazie ad alcuni diagrammi che sono trapelati siamo in grado di fornirvi qualche informazioni in più sulle prestazioni multi core dei nuovi Samsung Exynos 8890, Qualcomm Snapdragon 820 e Huawei Kirin 950.

I risultati provengono dal popolare tool per testare le prestazioni multi core delle CPU, Geekbench grazie, al cui grafico possiamo vedere a confronto i nuovi Samsung Exynos 8890, Qualcomm Snapdragon 820 e Huawei Kirin 950 insieme al processore A9 di Apple e il MediaTek MT6797 Helio X10.

Come potete notare dal grafico il Samsung Exynos 8890 sembra possedere un’enorme potenza nei processi multi core. Per chi non si ricordasse, il nuovo processore Samsung è dotato di 4 core ARM Cortex-A53 e 4 core M1 che portano l’Exynos 8890 il test al diagramma con 7400 punti. Per fare un paragone l’Exynos 7420 montato sul Samsung Galaxy S6 totalizza nello stesso test un punteggio di poco superiore ai 5000 punti.

Snapdragon-820-vs-Exynos-8890-avrmagazine-3

Il processore con il maggior numero di core, il deca-core MediaTek Helio X10 arriva al secondo posto con un punteggio di 6500 con l’octa-core Huawei Kirin 950 dietro di soli 100 punti all’X10. Il nuovo Qualcomm Snapdragon 820 si trova invece più indietro con un punteggio di 5300 punti. Infine il piccolo dual-core A9 di Apple mostra i suoi ovvi limiti nei processi multi-core totalizzando 4436 punti.

Sulla carta non sembra esserci storia tra il Samsung Exynos 8890 e il Qualcomm Snapdragon 820 ma come tutti sanno benchmark non sono tutto e una buona parte delle prestazioni di un dispositivo, sopratutto Android, dipende dall’ottimizzazione del software.