La vecchia e consolidata coppia Win-tel in questi ultimi giorni è tornata prepotentemente sulla ribalta.

Intel-Skylake-avrmagazine-1

All’atteso e pompatissimo rilascio del nuovo sistema operativo di Redmond, Windows 10, è corrisposto, nelle ultimissime ore il lancio di due nuovi processori Intel.

Il Core i7-6700K e il Core i5-6600K sono i primi modelli della famiglia di processori della sesta generazione, dal nome in codice di Skylake, dell’azienda di Santa Clara.

I due chip per desktop hanno un clock di  4GHz e 3,5GHz, rispettivamente, e lavorano su quattro core. L’esordio di Intel nella nuova architettura di Skylake sarà accompagnato dal nuovo chipset z170 e dalla nuova socket per CPU LGA1151.

Ciò significa che per utilizzare la potenza dei due nuovi processori Skylake sarà necessaria una nuova scheda madre a meno non si desideri proprio acquistare una nuova macchina e, ovviamente, ci sarà solo l’imbarazzo della scelta.

Intel-Skylake-avrmagazine-2

L’Intel Core i7-6700K sarà messo in commercio al prezzo di 350 dollari, mentre il Core i5-6600K ne costerà 243. Entrambi i processori avranno un indice TDP di 91 watt.  Il Thermal Design Power (TDP) rappresenta un’indicatore dell’energia termica dissipata da un processore, che il sistema di raffreddamento dovrà smaltire per mantenere la temperatura del processore stesso entro una soglia limite.

La misura di oltre novanta watt è piuttosto alta per due processori che dovrebbero a tutti gli effetti costituire l’asse portante della prossima generazione di piattaforme da gioco super performanti.

C’è però da dire che, a differenza della precedente architettura Broadwel da 14 nanometri, che era piuttosto focalizzata sull’efficienza energetica e l’allungamento del tempo medio di durata delle batterie, la nuova configurazione dei processori Skylake è stata prima di tutto progettata per ottenere i massimi risultati dal punto di vista della potenza di uscita finale.

Intel-Skylake-avrmagazine-3

La nuova coppia di processori Skylake non sarà di certo l’unica opzione nella classe K dei chipset di Intel, già sbloccati e pronti per l’overclocking.

La casa di Santa Clara infatti pare proprio avere l’intenzione di presentarne un altro modello appositamente progettato per i notebook verso la fine dell’anno.

Possiamo quindi attendersi sistemi di raffreddamento ancora più sofisticati e velocità ancora superiori nei laptop da gaming del prossimo futuro.

Intel-Skylake-avrmagazine-5

Nella nuova famiglia Core , giunta ormai alla sesta generazione, saranno senz’altro elaborate anche delle configurazioni portatili più orientate al risparmio energetico, ma per ora i due nuovi processori devono confermare la leadership di Intel nelle configurazioni votate a garantire il massimo delle prestazioni.