Quando fu annunciata l’uscita di iOS 8, al WWDC ’14, una delle opzioni più gradite dagli utenti fu quella che permetteva di installare tastiere di terze parti.

Next Keyboard

Next Keyboard

Da allora abbiamo visto molte app del genere, come SwiftKey Fleksy. In questi giorni è stata presentata Next Keyboard, che si aggiunge a questo gruppo di tastiere.

Next Keyboard, sviluppata da Tiny Hearts Studio, offre tutte le funzionalità della tastiera Apple standard Apple, ma introduce anche alcune caratteristiche innovative.

Quella che probabilmente si rivela essere la più utile èlo scorrimento veloce del cursore che permette di nuoverlo facendo uno swipe sulla barra spaziatrice.

Non c’è più bisogno di sbirciare attraverso la piccola lente d’ingrandimento di Apple.

 

Next-Keyboard-applicazioni-per-iphone-avrmagazine-2

La previsione del testo di Next Keyboard, parliamo della lingua inglese perché purtroppo non è ancora disponibile una versione italiana, funziona meglio della maggior parte delle tastiere di terze parti, anche se non è tanto efficace quanto quella di SwiftKey.

La maggior parte delle frasi viene completata bene ma i nomi propri non inseriti nel dizionario possono causare problemi.

La tastiera possiede anche una funzionalità opzionale che fa cambiare le lettere sulla tastiera da maiuscolo a minuscolo e viceversa quando si inserisce il tasto shift.

Next-Keyboard-applicazioni-per-iphone-avrmagazine-3

 

Questa funzionalità è selezionata di default ma è comunque possibile escluderla se per qualche ragione il cambio delle lettere durante la digitazione possa dare fastidio.

In Next Keyboard è anche integrata una tastiera per emoji: insieme con le parole suggerite vengono suggerite anche le emoji mentre si scrive.

Altre funzionalità includono la personalizzazione delle emoji, suoni diversi per tasti diversi e la possibilità di passare velocemente dalla tastiera alfabetica a quella numerica.  Next Keyboard ha ancora diverse imperfezioni, forse dovute alla sua novità.

 

Next-Keyboard-applicazioni-per-iphone-avrmagazine-5

Ad esempio, risulta impossibile cambiare i temi, anche dopo aver abilitato l’accesso completo, e quando si scrive un messaggio ritorna la tastiera Apple, anche se Next Keyboard è stata impostata come tastiera preferita.

Non è chiaro se questi ultimi bug siano da imputare a Tiny Hearts o alla stessa Apple. I difetti maggiori sono comunque la mancanza di una versione italiana e il prezzo di acquisto un po’ troppo alto, secondo noi.

Il costo del download della tastiera sull’Apple Store è infatti di 3,99 euro, anche se temi, sticker e GIF sono per il momento compresi nel prezzo.

The app was not found in the store. 🙁 #wpappbox

Links: → Visit Store → Search Google