Mancano appena un paio di mesi al lancio del nuovo iPhone 6S e ovviamente si sta cominciando a diffondere una ridda di indiscrezioni e rumor più o meno controllate e controllabili su modalità e date di uscita del prossimo, attesissimo dispositivo di Cupertino.

iPhone 6S avrmagazine

Secondo quanto pubblicato su Micgadget, un gadget blog cinese in lingua inglese, ci sarebbe una conferma, proveniente da fonti molto bene informate sulla data sia del keynote di presentazione dei dispositivi, sia della messa in vendita effettiva dell’iPhone 6s e dell’iPhone 6s Plus.

Queste voci di corridoio  provengono dalla industria multinazionale taiwanese Foxconn, il maggior produttore di componentistica elettrica ed elettronica per i più diffusi marchi di prodotti OEM  in tutto il mondo, che costruisce, principalmente su contratto, per altre aziende tra cui  Amazon, Apple, Dell, HP, Microsoft, Motorola, Nintendo, Samsung, Sony, BlackBerry.

L’informazione proverrebbe da alcune persone all’interno della catena logistica di Foxconn, riferendo che la keynote di presentazione dell’iPhone 6s sarebbe prevista per venerdì 11 settembre, mentre la data del rilascio ufficiale dovrebbe essere quella di venerdì 18 settembre.

Queste due date sono peraltro molto plausibili, dal momento che Apple avrebbe tutto il vantaggio nello scegliere come data di lancio del nuovo dispositivo molto vicino a quella di scadenza dei contratti annuali sottoscritti dai primi, fedeli clienti dello smartphone più famoso al mondo.

Le fonti interne alla Foxconn hanno anche confermato che la produzione in serie dei nuovi dispositivi sarebbe già iniziata di buona lena.

Per nuovi dispositivi s’intendano l’iPhone 6s e l’iPhone 6s Plus, perché, a quanto pare non v’è notizia della messa in produzione del nuovo iPhone 6c.

iPhone 6S avrmagazine

Lo spessore del nuovo iPhone 6s dovrebbe essere di 7 millimetri, ossia con aumento di circa 0,1 millimetri.

Aumenterebbe anche lo spessore dell’iPhone 6s Plus, che passerebbe dagli attuali 7,10 dell’iPhone 6 Plus a 7,13 millimetri.

Queste minime modifiche, quantomeno nel solo aspetto esteriore, non dovrebbero quindi pregiudicare l’utilizzo degli accessori prodotti per l’iPhone 6 e per l’iPhone 6 Plus.

L’ispessimento della struttura confermerebbe piuttosto, ma di questo tema se n’era già parlato in un altro nostro recente articolo, l’introduzione nei nuovi dispositivi di un display che dovrebbe prevedere l’utilizzo della funzionalità del Force Touch.

I nuovi dispositivi dovrebbero adottare il nuovo processore A9, 2 GB di RAM e una foto camera da 12 megapixel predisposta per la registrazione di  video 4k.

Fonte | Micgadget.com