Nello scorso mese di marzo alcuni report avevano riferito che Cupertino avesse in cantiere una nuova Apple TV e che avrebbe dovuto essere presentata al WWDC di giugno.

Apple Tv attesa per settembre

Apple Tv attesa per settembre

Due mesi dopo l’azienda decise di cambiare le priorità, optando per un keynote incentrato sulla futura generazione dei sistemi operativi e sull’introduzione di Apple Music.

Adesso, nel momento di preparare il prossimo evento autunnale, il successore del vecchio set-top-box è di nuovo sulla bocca di tutti e finalmente si appresta ad essere messo sul mercato, per davvero.

Fonti vicine alle “Operation” di Apple hanno rivelato che l’azienda intende annunciare la nuova Apple TV a settembre, nello stesso evento in cui dovrebbe presentare l’iPhone 6s.

La nuova Apple TV dovrebbe mantenere più o meno le stesse caratteristiche che erano già state accennate a marzo, ma più rifinite, come accennano fughe di notizie più recenti.

 

Apple-TV-Settembre-2015-avrmagazine-2

Aspettiamoci dunque uno chassis rinnovato e più snello e nuovi componenti interni: il sistema Apple A8 su un chip, un nuovo telecomando che le indiscrizioni definiscono “radicalmente migliorato” grazie al touch pad input, un aumento dello spazio di archiviazione e un sistema operativo rinnovato che supporterà l’assistenza vocale di Siri.

Significativamente la nuova Apple TV debutterà insieme con l’attesissimo nuovo App Store dedicato e il pacchetto di sviluppo del software (SDK) che gli sviluppatori necessitano per creare le app.

Si tratta quindi di un significativo rinnovo di un set-top-box ormai quasi obsoleto, privo infatti di un revamping materiale dal 2012, che dovrebbe costituire uno dei punti forti di un rinnovamento generale nelle tecnologie della Mela nell’approssimarsi delle festività di fine anno.

 

Apple-TV-Settembre-2015-avrmagazine-3

Le voci che accostavano l’uscita del nuovo set-top-box all’annuncio dell’abbonamento al servizio televisivo di Cupertino non sono state invece confermate e probabilmente se ne parlerà nel 2016.

Sebbene la presentazione di una nuova Apple TV non associata a quella di un servizio di programmazione televisiva che l’azienda pianifica da anni potrebbe sembrare controproducente, la scelta potrebbe rivelarsi strategica se si avesse la certezza che Apple non ha ancora stretto gli accordi necessari per lanciare il servizio televisivo.

Di sicuro Apple, comunque, non ha bisogno di un’uscita comune: lanciando sia la TV sia l’SDK prima del servizio, Apple concede agli sviluppatori un periodo di tempo adeguato per progettare app affidabili e tecnologicamente avanzate per il nuovo dispositivo multimediale.

Fonte | Buzzfeed