Fotokite Phi è un drone molto particolare che può essere controllato con una sola mano.

Fotokite Phi avrmagazine 1

Scatola Fotokite Phi

Il 2015 è stato l’anno dei droni, vista la presentazione e la commercializzazione di numerosi dispositivi pensati per il divertimento o per la creazione di immagini e di filmati dall’alto.

Dispositivi dotati di controlli proprietari o di appositi sensori per la gestione remota mediante iPhone, iPad e smartphones Android.

Fotokite Phi non ha bisogno di tutto ciò. Infatti, il dispositivo utilizza una serie di sensori che rilevano la posizione di chi lo controlla e un cavo.

Fotokite Phi avrmagazine 2

È come tenere al guinzaglio un cane. Con un maggior quantitativo di corda il drone si alzerà, mentre diminuendo la distanza questo si abbasserà, mantenendo un’inclinazione tale da garantire inquadrature perfette.

Il dispositivo è dotato di quattro eliche e di un design tale da poterlo richiudere e riporlo in un pratico astuccio. Inoltre si avvia in pochi istanti, permettendo riprese rapide in ogni occasione.

Il cavo di congiunzione, lungo circa 8 metri, più essere raccolto all’interno di una bobina, che deve essere tenuta in mano poiché comprensiva di numerosi sensori necessari per il corretto funzionamento di Fotokite Phi.

La batteria permette l’utilizzo del dispositivo per circa 15 minuti, le eliche in materiale morbido garantiscono la massima sicurezza, mentre il gancio per la videocamera è standard e compatibile con le GoPro.

Il progetto è stato presentato su Indiegogo, richiede 300 mila dollari per essere finanziato, mentre le spedizioni sono previste per marzo 2016.