L’attenzione per il risparmio energetico è uno degli aspetti più interessante di iOS 9, il nuovo sistema operativo per iPhone, iPad e iPod Touch presentato da Apple alla WWDC 2015.

Low Power Mode iOS 9 avrmagazine1

La funzione, che non era disponibile nella prima beta del SOè ora attiva su tutti i dispositivi che hanno installato l’ultima versione di iOS 9rilasciata martedì scorso.

In poche parole, il Low Power Mode permette non solo un considerevole risparmio energetico rispetto alle precedenti versioni del SO, ma soprattutto la disattivazione di molti servizi inutili e poco utilizzati, attivi di default.

Dal menu Impostazioni > Batteria sarà infatti possibile inibire l’aggiornamento delle app in background, la localizzazione, la luminosità automatica e la gestione delle email con un semplice tap.

Low Power Mode iOS 9 avrmagazine

Inoltre, il Low Power Mode agirà sulle prestazioni del processore, ridotte in multi core e in single core di circa il 40%. Quando la funzione è attiva, si sconsiglia quindi l’esecuzione di giochi o applicazioni molto pesanti, per evitare rallentamenti del sistema o improvvisi riavvii.

Dal menu ‘batteria‘ è possibile monitorare le applicazioni che consumano un maggior quantitativo di energia, durante l’utilizzo diretto e in background. I consumi possono essere inoltre osservati in due schermate, la prima con un report sulle ultime 24 ore e la seconda con i dettagli degli ultimi 2 giorni.

Low Power Mode iOS 9 avrmagazine2

A differenza della prima beta, dopo ripetuti test su iPhone 6 e iPad Air, abbiamo notato una gestione energetica eccellente. Le nuove migliorie apportate al sistema riducono realmente i consumi, fornendo un’esperienza nettamente migliore rispetto alle precedenti versioni del SO.