Fra gli smartwatch presenti al Mobile World Congress di febbraio una delle migliori impressioni  fu data dallo Huawei Watch, il primo dispositivo Android Wear della casa cinese mai apparso in assoluto, che fu  presentato all’ultimo minuto al congresso.

Huawei Watch avrmagazine

Anche se da diverse indiscrezioni uscite attorno a questo smartwatch si era già saputo che non sarebbe dovuto uscire prima di settembre od ottobre, la scorsa settimana Huawei si è presentata al FCC, l’ufficio brevetti statunitense, e da questo indizio si può dedurre che lo Huawei Watch sia ormai pronto per il rilascio sul mercato.

Nel documento dell’FCC pubblicato da Andriod Authority Huawai non fa nulla per nascondere il prodotto che è stato brevettato, con le sigle QISMERCURY per quanto riguarda il numero identificativo e EB1MERCURYM per quanto riguarda la versione dell’hardware.

Il documento dell'FCC

Il documento dell’FCC

A questo punto pare evidente che per lo Huawei Watch si sia usato il nome in codice “Mercury”. Il documento dell’ufficio brevetti conferma anche che le specifiche dello smartphone non sono cambiate rispetto a quelle dichiarate lo scorso mese di marzo durante il MWC.

La parte frontale ha un schermo AMOLED da 1,4 pollici, con una risoluzione di 400 x 400 pixel, una densità di 286 pixel per pollice, protetto da un vetro in cristallo di zaffiro, come l’Apple Watch, quasi impossibile da scalfire.

Se tralasciamo il notevolissimo display il resto delle caratteristiche non è dissimile da quelle di molti altri dispositivi Android Wear, come il processore da 1,2GHz Qualcomm Snapdragon 400, 512MB di RAM, 4GB di capacità di archivizione e una batteria da 300 mAh.

Huawei Watch avrmagazine

Lo schermo dell’Huawei Watch è di un’altra categoria e con i suoi 42mm di diametro e 11,3 mm di spessore risulta tanto elegante quanto accattivante da indossare.

Come tutti gli smartwatch che si rispettino lo Huawei Watch è dotato di una serie di sensori e di una vasta gamma di dotazioni, fra cui un giroscopio, un accelerometro, un misuratore della frequenza cardiaca e il Bluetooth 4.1.

Lo smarwatch dovrebbe essere disponibile in due modelli, uno con il cinturino in pelle e l’altro con il bracciale di acciaio.

Huawei Watch avrmagazine

Il documento dell’FCC non dà alcuna ulteriore informazione riguardo alla data di uscita dello Huawei Watch, ma è probabile che non siamo troppo distanti dal lancio, forse anticipato rispetto a quello preventivato, anche se l’uscita sul mercato cinese potrebbe essere rimandata al 2016 e Huawei potrebbe comuque decidere di effettuare la presentazione all’IFA di Berlino, ai prini di settembre.

Fonte | AndroidAuthority