Con Os X Mountain Lion Apple ha introdotto la versione 5.2 di Safari che, pur essendo un aggiornamento minore, apporta molte novità riguardanti l’interfaccia grafica, l’integrazione con Twitter e alcune features che vi verranno illustrate in questo articolo.

Testando la versione per OS X Lion, non abbiamo potuto constatare i grandi cambiamenti che vi saranno su Safari per Mountain Lion ma anche in questa abbiamo notato “mutazioni” di rilievo.

Dando un primo sguardo, in alto a destra abbiamo notato un nuovo tasto, sostituto dell’attuale  “Reader” che, nella versione odierna, viene mostrato occasionalmente nella barra degl’indirizzi.

Funzioniemeno importante riguarda l’estensione dei Tab che, come su iPad, si estenderanno o accorceranno lungo la finestra del browser a seconda del numero di pannelli aperti.  Altra funzione che rende Safari un browser potente e dinamico è la possibilità di cercare su Google direttamente dalla barra degl’indirizzi, accorciando i tempi di ricerca.

Nella versione per Lion, non è presnete la funzione di salvataggio e condivisione, ma volendone fare una panoramica, questa nuova funzione consente proprio come nei dispositivi mobile Apple di salvare o condividere i nostri link, inviare un tweet, un messaggio o un e-mail.

Dopo le recenti polemiche sull’utilizzo dei dati personali da parte di Google, Apple ha introdotto anche una nuova funzione che impedirà, durante la navigazione, il tracciamento dei nostri dati da parte dei siti web: questa nuova funzione sarà attivabile dal menù “Privacy” nelle preferenze di Safari.

Il browser made in Cupertino con questa nuova versione introduce novità che rendono la sua interfaccia grafica molto simile a quella utilizzata su iPad, garantendo un’omogenea evoluzione dell’OS, fattore che, secondo noi, indica la costruzione di un Sistema Operativo versatile e compatibile con ogni device Apple.