Rispondendo alle forti proteste*degli utenti di Android, e mantenendola sua promessa, Adobe ha inserito*quattro app di Creative Cloud sul*Google Play Store. Oltre a*Photoshop Mix anche le cosiddette “app di cattura”,*Color CC, Brush CC e*Shape CC, disponibili solo su iOS in precedenza, sono appena state lanciate nell’ecosistema*Android. Tanto su iOS, quanto su Android tutte queste app […]
Rispondendo alle forti proteste*degli utenti di Android, e mantenendola sua promessa, Adobe ha inserito*quattro app di Creative Cloud sul*Google Play Store.

Oltre a*Photoshop Mix anche le cosiddette “app di cattura”,*Color CC, Brush CC e*Shape CC, disponibili solo su iOS in precedenza, sono appena state lanciate nell’ecosistema*Android.
Tanto su iOS, quanto su Android tutte queste app sono parte della strategia di Adobe per espandersi sui dispositivi mobili con applicazioni diversificate, invece di un’unica app in stile Photoshop per desktop.
Questo atteggiamento ha il pregio di semplificare e finalizzare*le*funzionalità*integrate nelle app, adattandole a persone che necessitano di focalizzarsi su una particolare esigenza.

Photoshop Mix combina immagini, cambia i colori e migliora la qualità delle foto, consentendone la condivisione con gli amici sui social network e l’invio su Photoshop CC per desktop per ulteriori rimaneggiamenti.*Shape CC permette la cattura e la conversione di immagini in grafiche vettoriali per poterle poi impiegare su*Illustrator CC o Photoshop CC.

L’utilizzo di Brush CC*è mirato alla conversione di foto o grafiche in brush unici che potranno poi essere impiegati sempre su*Photoshop CC o*Illustrator CC.

Color CC permette la campionatura dei colori in una scena per creare temi destinati all’uso in*Illustrator, InDesign e*Photoshop.

L’ultimo aggiornamento di*Photoshop Mix per*iPhone e*iPad rende l’app più versatile.*Ora gli utenti possono importare risorse salvate sul Creative Cloud per poi modificarle nell’app.
Questo vale anche per i documenti di Photoshop, unitamente ai loro elementi individuali come maschere di livello e layer.*Le immagini possono anche essere inviate all’app Lightroom. Altri miglioramenti includono un maggior controllo sulle proprietà dell’immagine e la possibilità di impostare dimensioni di ritaglio personalizzate.

In aggiunta Adobe ha rilasciato Hue CC nel novero delle sue app iOS.*Con questa applicazione sarà possibile creare filtri personalizzati e stili per le app*video di Adobe:*Premiere Pro, Premiere Clip e*After Effects CC.

Preview CC, anche essa disponibile in queste ore, consente di osservare l’anteprima dei progetti su dispositivi multipli *di iOS.*Tutte le app sono gratuite e libere per chiunque, anche per chi sia sprovvisto dell’abbonamento*a*Creative Cloud.
WP-Appbox: [Contenuto visibile solo agli utenti Registrati]
WP-Appbox: [Contenuto visibile solo agli utenti Registrati]
WP-Appbox: [Contenuto visibile solo agli utenti Registrati]
WP-Appbox: [Contenuto visibile solo agli utenti Registrati]
WP-Appbox: [Contenuto visibile solo agli utenti Registrati]
WP-Appbox: [Contenuto visibile solo agli utenti Registrati]
WP-Appbox: [Contenuto visibile solo agli utenti Registrati]