In questi ultimi anni abbiamo assistito allo sviluppo delle più grandi aziende tecnologiche del mondo, alcune sono spiccate lasciando indietro altre, che al contrario, da giganti sono divenute di secondo piano, basti pensare a Sony, che con i suoi 5 milioni offerti al nuovo James Bond ha ricevuto un netto rifiuto per l’uso del suo Xperia nell’ultimissimo film Holliwoodiano! O a Nokia, che da gigante indiscusso della telefonia ha chiuso i battenti, vendendo il settore mobile a Microsoft.

curiosità-steve-jobs

 

Dal lato dei vincenti troviamo i Big quali Apple, Microsoft e ovviamente Google.

Concentrandoci su Microsoft, ci accorgiamo che l’azienda si è sicuramente avvicinata ad Apple, vendendo ormai i propri dispositivi mobile e tablet targati Microsoft,  rilasciando aggiornamenti OS gratuitamente , e aprendo i propri retail store in giro per il mondo. Per Microsoft, il futuro è definito dalla esperienza personale, di cui i Devices serviranno solo come contorno.

Per Apple invece, c’è il rovescio della medaglia, infatti la casa di Cupertino vuole rendere sempre più personali i devices che offre, basti pensare all’ultimo Apple Watch, ma limitatamente, per il momento, all’ecosistema Mac.La storia di Microsoft ed Apple è segnata da una continua lotta fra i propri dispositivi, abbiamo il Surface vs Macbook Air, Zune vs iPod, e naturalmente PC vs Mac, ma mentre la Mela continua a chiudere i confini con gli altri ecosistemi, Microsoft dall’altro cerca di abbatterne le barriere.Macvs.PC_1

E’ oggi possibile far letteralmente parlare il proprio iPhone con il proprio Mac, possiamo ricevere addirittura chiamate e messaggi direttamente sul nostro Mac, ma questo sarebbe impossibile se utilizzassimo un qualsiasi dispositivo Android o Windows Phone.

Microsoft invece sta usando tutto ciò che è in suo potere per abbattere i confini fra gli ecosistemi, cruciale è stato il momento in cui è stata offerta la suite Office su Android e iOS, per poi finire nell’ultima conferenza a parlare di porting di applicazioni, e della possibilità di utilizzare un unico codice sorgente per poter sviluppare App facilmente e velocemente per tutti e tre i maggiori sistemi operativi.

Mentre Apple cerca di guadagnare sempre di più con i propri dispositivi hardware, Microsoft cerca di espandere il più possibile il proprio bagaglio utenti, sopratutto nei paesi in via di sviluppo con smartphone super economici.

Il presente è fatto da una Apple che cerca di costruire computer sempre più leggeri, sottili, potenti e intuitivi, Microsoft studia nuove forme di interazione, come il nuovissimo Hololens (guarda l’articolo sul nostro magazine digitale)che ha dato una scossa al mondo della realtà aumentata.

Microsoft-HoloLens-3-1000x600

Attendiamo le prossime mosse di questi giganti, e lasciamo che la tecnologia si evolva grazie a tutte queste grandissime aziende, che nel bene e nel male ci hanno accompagnato in passato e ci accompagneranno nei prossimi anni.