FireChat è un interessante applicazione compatibile attualmente con iPhone, che ci permetterà di scambiare messaggi senza l’utilizzo della connessione dati, con persone vicine alla nostra posizione. Sfruttando infatti il GPS, il Bluetooth o la connettività WiFi, FireChat individuerà i dispositivi abilitati e li connetterà fra loro in una specie di catena virtuale. Ma come funziona? [&hellip
FireChat è un interessante applicazione compatibile attualmente con iPhone, che ci permetterà di scambiare messaggi senza l’utilizzo della connessione dati, con persone vicine alla nostra posizione. Sfruttando infatti il GPS, il Bluetooth o la connettività WiFi, FireChat individuerà i dispositivi abilitati e li connetterà fra loro in una specie di catena virtuale.

Ma come funziona? Sarà chiaro se vi dico che utilizza gli stessi principi su cui si basa AirDrop. Si chiama Multipeer Connectivity Framework, una tecnologia meno conosciuta implementata su iOS 7, capace di rilevare e connettere due o più dispositivi che utilizzano la stessa app o funzione, chiaramente compatibile.
L’app si divide in due sezioni principali. Nella prima ci troveremo ad interagire con una timeline comune, in cui potremo comunicare con una serie di persone connesse al servizio, anche non appartenenti alla zona in cui ci troviamo. Nella seconda potremo interagire con la chat ‘offline’, utilizzando per l’appunto tutti servizi alternativi per comunicare con chi ci è vicino.

FireChat risulta quindi interessante da sfruttare in classe durante le ore di lezione, in università o, classicamente, in ufficio, creando per l’appunto una chat locale a cui accederanno gli interessati.

Testando il servizio ho notato gente confusa e poco informata che, seppur incuriosita, ha confessato di voler cancellare l’app poiché inutile. Non hanno tutti i torti…il servizio è piuttosto acerbo, poco intuitivo, privo di tutorial e di una base mediatica che lo possa affermare anche tra, chi come me, non ne capisce molto.
Tweet



Leggi tutto, effettua il downloads...