Le famose lampadine smart Philips Hue sono state aggiornate e ora consentono di essere controllate direttamente mediante i comandi vocali di Siri. Si tratta di un’importante integrazione da parte di Philips sulle sue lampadine, resa possibile grazie al nuovo HomeKit di Apple per le nuove case smart.

Philips Hue

Philips Hue

Per supportare il nuovo HomeKit di Apple è stato necessario da parte di Philips realizzare un nuovo hub di controllo, lo Hue Bridge 2.0, che rispettasse le specifiche hardware richieste da Apple.

Questo aggiornamento hardware è di conseguenza un nuovo hub che deve essere necessariamente acquistato e sostituito per utilizzare le nuove funzionalità.

Quindi, Philips l’ha reso disponibile per i vecchi utenti ad un prezzo scontato, mentre per i nuovi acquirenti il nuovo hub sarà integrato nei pacchetti in vendita nei vari negozi di elettronica e store online.

Philips-Hue-bridge2.0-avrmagazine-3

Il nuovo Hue Bridge 2.0 per le Philips Hue è più piccolo del modello precedente ed è a forma quadrata. In sostanza si tratta dello stesso hub disponibile in precedenza con qualche piccola aggiunta hardware per poter integrare l’HomeKit.

Anche il nuovo hub supporterà, come il precedente, i diversi sistemi di terze parti come SmartThing, Nest e altri potrebbero essere aggiunti in futuro tramite aggiornamenti software.

Philips-Hue-bridge2.0-avrmagazine-4

Se non siete quindi utenti Apple non avrete necessità di acquistare il nuovo Bridge 2.0, ma se invece lo siete l’acquisto del nuovo hub sembra la mossa giusta da fare, poiché il controllo tramite i comandi vocali di Siri rappresenta un modo molto comodo per controllare le proprie lampadine.

In aggiunta Philips ha presentato anche un nuovo LightStrip a led, utile non solo per decorare l’ambiente ma ora anche per una migliore illuminazione degli spazi interni.