L’Ospedale San Bortolo di Vicenza è la prima struttura italiana ad introdurre, in ambito clinico chirurgico, l’innovativa tecnologia 3D senza occhiali realizzata e brevettata da RealVision.

3D RealVision avrmagazine

3D RealVision

Il sistema Kiwie 3D di RealVision è una speciale tecnologia che permette la visualizzazione di contenuti tridimensionali, senza l’uso dei classici occhialini polarizzati per il cinema o le televisioni di ultima generazione.

Un sistema che può essere utilizzato in diversi ambiti, tra cui la medicina, per visualizzare la struttura di un corpo estraneo, la conformazione di un organo e altri soggetti da rilevare con le apposite strumentazioni mediche.

Il sistema “Kiwie RealVision” consente una visione ottimale da varie angolazioni, eliminando le perdite di luminosità e trasmettendo immagini ad una profondità reale.

Rispetto al 3D ‘passivo’ tale tecnologia genera, a livello corticale, un’esperienza visiva reale e costruttiva, dissociata per i due occhi e poco invasiva, poiché non stanca la vista anche dopo lunghe sessioni.

“Il sistema RealVision – afferma il Dr. Angonese, Direttore Generale dell’ULSS6 di Vicenza – avendo avuto l’approvazione del Comitato Etico e avendo superato la fase sperimentale,  è un sistema accreditato a livello europeo e può ora essere installato in tutti gli ospedali.  Il nostro Ospedale verrà dotato, ove possibile, dei monitor 3D RealVision, i quali sono già stati inseriti nei capitolati e messi a budget già da quest’anno”

Abbiamo già analizzato alcune delle caratteristiche del sistema Kiwie RealVision in un nostro precedente articolo, mentre non sono stati rilasciati ulteriori particolari tecnici nel nuovo comunicato.