Garmin presenta ad IFA 2015 Dash Cam, una nuova serie di fotocamere pensate per riprendere ciclicamente ciò che avviene durante la guida, fornendo all’utente informazioni inerenti la distanza di sicurezza e la posizione.

Garmin Dash Cam avrmagazine 2

Garmin Dash Cam

Dash Cam può essere installata in qualsiasi automobile, si posiziona sul cruscotto e, a seconda del modello acquistato, può fornire più o meno informazioni che potrebbero risultare fondamentali per evitare incidenti e per migliorare lo stile di guida.

Tutti i modelli presentati sono capaci di registrare video in full HD a 1080p, mentre la Dash Cam 35 integra il GPS, per rilevare la posizione, e un’apposita tecnologia per registrare costantemente l’ora, la data e la velocità.

Tutte informazioni fondamentali in caso di sinistro, che si aggiungono alla registrazione video per capire il responsabile dell’incidente e gli agenti che lo hanno causato.

Garmin Dash Cam avrmagazine 3

Garmin Dash Cam

Le Dash Cam sono dotate della funzione ‘Incident Detection’, che rileva in automatico il momento del sinistro, salvando il file video e proteggendolo dalla sovrastruttura. La memoria interna, infatti, è utilizzata ciclicamente, come nelle videocamere di sorveglianza, così da non richiedere unità di archiviazione aggiuntive.

La videocamera può essere rimossa quando non si guida e usata per registrare gli eventuali danni del veicolo, estraendola dal sostegno per auto.

Garmin Dash Cam avrmagazine 4

Garmin Dash Cam

Tutti i video realizzati possono essere riprodotti utilizzando il piccolo display integrato o mediante l’applicazione ufficiale per Mac e Pc, disponibile sul sito del produttore.

La Dash Cam 30 e la Dash Cam 35 saranno disponibili da novembre, rispettivamente a 169 e 199 euro.