CyPhy Works presenta Persistent Aerial Reconnaissance and Communications (PARC), un drone molto interessante poiché è capace di alzarsi da terra e di raggiungere i 150 metri in altezza senza una batteria interna.

Persistent Aerial Reconnaissance and Communications

Il trucco sta chiaramente su un sottile cavo, collegato ad un dispositivo di comando, capace di inviare energia e di fornire le giuste informazioni per il controllo remoto.

La scocca esterna è simile a quella di qualsiasi altro drone in commercio, con un’unità centrale, una videocamera stabilizzata in alta definizione (720p), per la registrazione di video anche in modalità notturna e una piccola unità energetica interna che, ricaricandosi in automatico evita lo schianto del drone per la mancanza improvvisa di energia.

La connessione mediante cavo assicura, inoltre, la sicurezza delle trasmissioni, quindi non si rischierà di perdere il controllo per la mancata ricezione dei comandi o la debolezza del segnale.

Le registrazioni verranno anch’esse inviate mediante cavo, quindi non sarà necessario l’utilizzo di schede di memoria, comunemente installate sul drone.

Attualmente, dopo le notizie sui recenti finanziamenti del progetto, non abbiamo notizie relative il prezzo e la disponibilità.