S.M.T.H. è un acronimo che sta per Send Me To Heaven, ossia “Mandami in cielo”.*S.M.T.H. non è un gioco android come gli altri, anzi, è un gioco piuttosto pericoloso, soprattutto per il proprio portafogli. Lo scopo di*S.M.T.H.*, infatti, è quello di battere il record di chi tiri più in alto, nella realtà non sullo schermo, […]
S.M.T.H. è un acronimo che sta per Send Me To Heaven, ossia “Mandami in cielo”.*S.M.T.H. non è un [Contenuto visibile solo agli utenti Registrati] come gli altri, anzi, è un gioco piuttosto pericoloso, soprattutto per il proprio portafogli.
Lo scopo di*S.M.T.H.*, infatti, è quello di battere il record di chi tiri più in alto, nella realtà non sullo schermo, il proprio [Contenuto visibile solo agli utenti Registrati].*Apple, priva evidentemente di senso dell’umorismo, si è categoricamente rifiutata di approvarlo dichiarando che S.M.T.H.*“incoraggia*comportamenti che potrebbero danneggiare i dispositivi dei giocatori.”
Lo scopo dello sviluppatore praghese*Petr Svarovsky, molto deluso di non riuscire a far*distruggere quanti più*iPhone fosse possibile, è evidentemente provocatorio. In un intervista a Wired ha dichiarato che “l’idea originale era quella di coinvolgere persone*provenienti*da*un certo tipo di ambiente, dove si*acquistano gadget molto costosi solo per esibirli, e persuaderli a gettarli via.”Per quanto riguarda gli smartphone Android e alcuni*loro spensierati utilizzatori l’intento di [Contenuto visibile solo agli utenti Registrati]è stato raggiunto, S.M.T.H. è riuscito a far distruggere parecchi dispositivi Android e non di poco valore, a leggere i commenti postati sul Google Play Store, tutti negativi dopo l’auto-distruzione.

L’app misura l’altezza di lancio raggiunta, registra record e classifiche ed è compatibile soltanto con i dispositivi Android equipaggiati con l’architettura ARMv7. L’app*è scaricabile gratuitamente sul*[Contenuto visibile solo agli utenti Registrati],*sulla cui*pagina sono suggerite alcune istruzioni per l’uso.
Innanzitutto viene consigliato*di evitare la rotazione del telefono in aria, perché i risultati dati dagli accelerometri potrebbero essere falsati.*Ogni smartphone è diverso dagli altri e le tecniche di lancio potrebbero variare da*modello*a modello.
Inizialmente bisognerebbe imparare a*lanciare in aria il telefono soltanto di una ventina di centimetri e scoprire poco per volta il modo migliore per farlo volare sempre più in alto.
WP-Appbox: [Contenuto visibile solo agli utenti Registrati]