Instagram, il*social network di condivisione di*foto, è stracolmo di immagini di deliziosi manicaretti*che, nonostante siano*fatti in casa, sembrano usciti dai migliori ristoranti per quanto sono impiattati bene. Quando si tratta di trovare una ricetta il discorso si complica*e la ricerca può essere molto difficoltosa, d’altra parte il motore di Instagram*non è stato concepito per questo. […]
Instagram, il*social network di condivisione di*foto, è stracolmo di immagini di deliziosi manicaretti*che, nonostante siano*fatti in casa, sembrano usciti dai migliori ristoranti per quanto sono impiattati bene.

Quando si tratta di trovare una ricetta il discorso si complica*e la ricerca può essere molto difficoltosa, d’altra parte il motore di Instagram*non è stato concepito per questo.
E qui, per ora*almeno per chi sa l’Inglese e vuole internazionalizzare i propri gusti nell’anno dell’[Contenuto visibile solo agli utenti Registrati], entra in gioco Handpick, applicazione appena aggiornata, per iOS e Android.
Lo scopo originale dell’app era stato quello, molto apprezzabile in tema di sovranità alimentare, di ridurre la quantità di cibo sprecato cercando di facilitare l’utilizzo di avanzi e di alimenti*rimasti nel frigo o nelle credenze.
L’idea di collegarsi a Instagram ha modificato lo spirito dell’app, trasformandolo nel regno dei gourmet.

Payman Nejati, CEO di Handpick, spiega che “Instagram è in effetti un database con un miliardo di ricette; analizzandolo attraverso l’API pubblico e la*visione artificiale ci rendiamo conto se un post riguarda il cibo, poi passiamo alla didascalia e impieghiamo quell’informazione*per associarvi le ricette trovate su altri social media.*In ragione dell’enorme numero di*piatti che potrebbero apparire nel feed di Handpick all’immensa mole di dati disponibile vengono applicati sia algoritmi dedicati sia la decisione umana.”
A quanto pare dopo un primo*assaggio di Handpick, è proprio il caso di dirlo, le promesse vengono mantenute egregiamente.
La scelta di immagini fornisce una vasta scelta di opzioni e persino per geek poco dotati*in cucina come noi, ma almeno adusi alla comprensione dell’inglese, non riuscirà difficile tentare alcune creazioni elaborate.

Toccando*una*succulenta immagine saremo portati*su una pagina in cui sono elencati ingredienti e la relativa preparazione.
La migliore funzionalità è di certo la schermata Ingredients*dove si possono*introdurre tutti gli ingredienti che si hanno a disposizione in un determinato momento e ricevere così suggerimenti sui piatti da preparare.

Questa funzionalità permette anche*di ricevere suggerimenti sui migliori abbinamenti fra gli ingredienti e nella sezione Topic è*anche possibile salvare le ricette che si possono poi condividere o consultare*privatamente.
Il tutto è corredato di un design pulito e un’interfaccia chiara e gradevole. L’applicazione è scaricabile gratuitamente su App Store e su Google Play Store.