Giovedì 28 maggio finalmente esce l’annunciato*aggiornamento di Pixelmator per iOS, che rende l’app grafica finalmente universale e disponibile anche per l’iPhone. Un’app universale è un’applicazione che, una volta acquistata, può essere scaricata tanto sull’iPad quanto sull’iPhone. La nuova versione integra dalla versione OS X anche gli strumenti di distorsione, per la prima volta su iOS. […]
Giovedì 28 maggio finalmente esce l’[Contenuto visibile solo agli utenti Registrati]*aggiornamento di Pixelmator per iOS, che rende l’app grafica finalmente universale e disponibile anche per l’iPhone. Un’app universale è un’applicazione che, una volta acquistata, può essere scaricata tanto sull’iPad quanto sull’iPhone.

La nuova versione integra dalla versione OS X anche gli strumenti di distorsione, per la prima volta su iOS.
Pixelmator per*iPhone opera*in modo molto simile alla versione per*iPad con riduzione di scala dovuta alla tavolozza ridotta: selezionare un’azione, infatti, non fa aprire popover ma*l’opzione a schermo intero.
Perfino con l’iPhone6 Plus non si ha la stessa libertà d’azione rispetto a un Mac o*anche a*un iPad.

Nonostante il porting sia stato eseguito notevolmente bene, la mancanza di spazio si fa sentire: occorrono troppi tocchi e troppi menu contestuali per poter fare qualcosa di decente; sebbene le funzionalità siano identiche a quelle sull’iPad l’intera procedura risulta molto più frustrante.
Il ritaglio è veloce, ma non è necessario usare Pixelmator per ritagliare e creare filtri come si deve: iPhoto basta e avanza. Per quanto riguarda i panorama l’esperienza è positiva*grazie alle proporzioni migliori.*È possibile trascinare via una vista dai layer correnti nell’immagine strisciando dal*vertice*sinistro.

Ad ogni modo anche in questa modalità la mancanza di spazio è fastidiosa e troppi tocchi inducono a impostare comandi sbagliati.
Probabilmente l’uso di Pixelmator unicamente con l’iPhone non è molto consigliabile, al contrario il suo impiego in associazione con le applicazione per Mac e iPad, usando iCloud per sincronizzare i documenti e poi apportare le correzioni necessarie “al volo”, un po’ come si fa con le utility di iWork.

*
Gli strumenti di distorsione funzionano come ci si aspetta e, lo sottolineiamo, esistono sia sull’iPhone sia sull’iPad.*È possibile scaricare*Pixelmator per*iPhone e*iPad dall’App Store a*€4.99. La versione per Mac è disponibile nel*Mac App Store a €29.99. Adesso manca solo la compatibilità con l’Apple Watch.
WP-Appbox: [Contenuto visibile solo agli utenti Registrati]
WP-Appbox: [Contenuto visibile solo agli utenti Registrati]