Uno dei principali motivi che spinge la gente ad acquistare un Mac è senza dubbio l’estrema sicurezza ed impenetrabilità che OS X fornisce ai propri utenti. Il sistema operativo di casa Apple infatti è quasi immune da qualsiasi tipo di Virus, Trojan horses e malware tipici e diffusi invece in altri sistemi operativi come Windows. Pertanto OS X non necessità di alcun software di protezione. C’è però da dire che esistono minacce anche per OS X ma che bisogna essere veramente incauti per installare software di questo tipo.

Infatti le minacce totali che negli anni si sono presentate per ambiente Mac sono sotto le 10. E questo in 25 anni di storia. Guardando agli ultimi periodi mi vengono in mente questi eventi:

  • Nel 2009 si è diffusa sulle reti torrent una particolare versione pirata di iWork ’09. All’interno era presente un trojan che rubava ed inviava tramite web ai malintenzionati sviluppatori, tutte le password memorizzate nel portachiavi.
  • Sempre nel 2009 e sempre via torrent, una versione di Photoshop conteneva un crack con all’interno un’altra minaccia.
  • Nel 2010 esce fuori OSX/OpinionSpy, contenuto in alcuni screensaver, che alterava Safari ed altre applicazioni di sistema per spiare i dati sensibili (compresi quelli delle carte di credito) ed inviarli su internet ai malfattori.
  • Ancora oggi navigando in alcuni siti poco affidabili, capita che venga segnalata la mancanza di qualche plugin di quicktime e si richieda di scaricarlo senza passare dal sito Apple. L’ho messo in grassetto perché è lì il problema. Quello che viene scaricato non è un codec ufficiale Apple, gli utenti gli danno la password amministrativa ed ecco che vengono cambiati i DNS di sistema e navigando tutti i dati inseriti nei siti (banche, facebook, twitter, ebay) vengono rubati. (Fonte saggiamente.com).

Quest’oggi sbirciando nel Mac App Store mi sono imbattuto in VirusBarrier Express, un simpatico software antivirus e anti-malware che protegge il proprio Mac e che rileva anche virus per Windows.

Le sue caratteristiche principali sono:

  • Scansione e riparazione di Mac OS X malware
  • Scansione e riparazione di documenti Microsoft Word, Excel o PowerPoint
  • Scansione ed eliminazione di Java malware
  • Scansione ed eliminazione di file Windows (.exe)
  • Scansione ed eliminazione di PDF malware
  • Scansione ed eliminazione di Flash malware
  • Scansione archivi Zip
  • L’utente può avviare una scansione veloce o completa
  • La scansione può essere programmata
  • L’utente può specificare i file e le cartelle da analizzare
  • Aggiornamenti sulle definizioni dei virus
  • Nessun impatto sulle performance generali del proprio computer
  • Facile da usare

L’interfaccia grafica è pulita ed intuitiva, per analizzare un contenuto si deve semplicemente effettuare un ‘drag and drop’ del file all’interno del cerchio verde. Come detto in precedenza è possibile programmare nella sezione “Schedules” una scansione potendo scegliere quando e in che archivio eseguirla.

In seguito alla prima scansione (veloce) che ho eseguito nel mio Mac l’applicazione ha rilevato una minaccia. Fortunatamente da come potete vedere nell’immagine il file ha un’estensione ‘exe’ percui può essere eseguito solo in Windows. Si tratta del famoso malware che incautamente ho scaricato da un link che girava sulla chat di Facebook. Quindi state attenti nel scaricare file che vengono descritti con offerte allettanti perchè nel 99% dei casi sono minacce.

Concludendo allora vi consiglio di provare questa simpatica utility presente nel Mac App Store gratuitamente. Potete stare tranquilli infatti non altera sicuramente le performance dei vostri dispositivi in quanto non funziona in background ed è estremamente leggera.