Uno degli effetti che adoro particolarmente su Mac è sicuramente l’ “Album di ritagli”. L’effetto è stato introdotto da Apple nelle sue applicazioni, per poi essere ripreso da altre. Avete presente le presentazioni di iPhoto o Aperture, i temi di iMovie o iDVD, i templates di Pages o Keynote in cui sono presenti elementi quali pezzettini di carta, matite, diari, penne, fiori… elementi reali che affiancati alle foto, ai video o al testo danno l’impressione che essi siano su una scrivania disordinata. Elementi reali, non creati al computer, che abbelliscono e impreziosiscono i nostri ricordi. Li potete vedere non solo in applicazioni Apple, ma anche applicazioni di terzi per le presentazioni o nell’interfaccia di molte apps per iOS. È un effetto che adoro particolarmente per la sua simpatia.

Detto ciò, che cosa c’entra questo discorso con l’applicazione di cui vi parlerò in questo articolo? Molto semplice: l’applicazione che vi recensisco, iScrapbook, è la migliore disponibile su Mac che realizza efficacemente questo effetto. Le vostre foto, i vostri ricordi saranno resi ancora più speciali se li accompagnerete con il giusto effetto, e se siete amanti dello stile Album di ritagli e volete essere più liberi nel gestire gli elementi, iScrapbook (anche il nome identifica univocamente lo scopo) fa al caso vostro. L’applicazione, che ha ricevuto molti riconoscimenti, è disponibile sul Mac App Store, in offerta, a 27,99€. Il sito dello sviluppatore è Chronos, potrete leggerne ulteriori caratteristiche, procedere all’acquisto (se non preferite il Mac App Store) o scaricare la versione di prova.

Cerchiamo di capire velocemente come funziona e quali sono le potenzialità. Appena creiamo un nuovo progetto, da una finestra di dialogo possiamo scegliere una moltitudine di temi, suddivisi in due categorie: Modelli pre-disegnati, completi di elementi già posizionati, in cui non ci resta che aggiungere le nostre foto, o Modelli smart, dotati di una struttura di base in cui possiamo aggiungere non solo le foto, ma elementi dalle vaste raccolte di elementi per essere ancora più liberi. Altrimenti, se siamo creativi, possiamo partire da un modello bianco. Potete anche dare un titolo al progetto e sceglierne le dimensioni (nell’esempio, ho scelto un Modello smart per partire già in vantaggio e concentrarci sulle altre funzioni).

L’interfaccia non è complicata e disposta in modo tale da accedere più velocemente e praticamente alle diverse funzioni. In alto si trova la Barra strumenti, con diversi strumenti  per aggiungere testo, posizionare gli elementi… Sul lato sinistro si trovano due elenchi: Library, in cui trovate i vari Album creati (potete aggiungerne altri o eliminarne) e Pages (in cui potete visionare le pagine appartenenti a quell’album; potete anche eliminarle o aggiungerle, scegliendo così altri modelli di pagina). Sul lato sinistro, un browser per controllare e scegliere media ed elementi.

Come potete notare, il browser ha tre schede: Graphics, suddiviso in tre pannelli (Shapes, se volete aggiungere forme, iScrapKits, se volete aggiungere elementi grafici, i “ritagli”, scegliendo da una vasta raccolta di Kits, e Photos, per aggiungere foto dalla libreria di iPhoto), Text, per gestire il testo, e Favorites per accedere facilmente agli elementi preferiti. La parte su cui però voglio farvi concentrare è iScrapKits: questo è il cuore vero e proprio dell’applicazione. Qui sono racchiusi tutti gli elementi grafici. Se fate clic sulla voce Kits, potete vedere tutti i favolosi e numerosi kits di ritagli: ne avete di tutti i tipi e categorie, e all’interno di essi potete trovare le decine e decine di elementi, i “ritagli” veri e propri ( possono essere nastri, pezzi di carta, bottoni, stickers, lettere, numeri, collages, sfondi…). Se poi non vi bastano quelli di default, potete scaricare oltre 40 kits gratuiti perfettamente ed accuratamente disegnati o acquistarne altri. Troverete davvero di tutto e vi stupirete dall’accuratezza degli elementi (unico consiglio che mi permetto di darvi: se volete tutti i bellissimi kits, cercate di avere un po’ di spazio perché un kit occupa alcune decine di MB).

Per aggiungere un qualsiasi elemento (forme, ritagli o foto) nel vostro progetto, trascinatelo semplicemente. Se è un tema libero, potete metterlo dove volete, se è un tema smart dovete seguire la base predisegnata (è solo una base, con suggerimenti su quali elementi porre in un determinato punto, ma potete essere sempre liberi). Aggiungete, ruotate elementi, ridimensionateli, applicate effetti… potete fare di tutto con gli elementi aggiunti. Inoltre, quando selezionate un elemento, un HUD appare per aiutarvi a gestire l’elemento: cliccando sulla Barra d’intestazione di questo, vi spostere fra le varie impostazioni dell’oggetto, come Dimensioni, Colori, Immagine (per avere veloci strumenti di regolazione fotografica), Effetti (per effetti quali una maschera di ritaglio, Vignetta, Seppia, Cristalizzato, Caleidoscopio … e relative opzioni), Trasparenza, Ombra… impostazioni davvero varie e di cui vi stupirete!

Come potete vedere, la pagina sta già prendendo forma. Potete anche aggiungere testo e gestirne font, dimensioni, colore…

Ci sono poi tante altre impostazioni che rendono il flusso di lavoro molto piacevole e rapido, ma che vi faranno ottenere un lavoro sbalorditivo. Alla fine del lavoro, potete esportare il progetto come documento iScrapbook o come immagine (JPEG, TIFF…) o come PDF, per visionarlo come fosse un libro o un vero e proprio album fotografico.

L’applicazione, come già detto, ha una cura perfetta, i modelli ben disegnati e i kits degli elementi brillantemente creati. Il costo non è nemmeno tanto eccessivo per un’applicazione di questo genere. Secondo me, con quest’applicativo, si vedono ancora meglio le potenzialità che Mac ha da offrire e l’alta qualità delle applicazioni create per esso, che formano un binomio ottimale fra qualità ed esperienza d’uso. L’unico limite nell’utilizzo di questa applicazione è solo la vostra creatività: siate liberi di sperimentare, provare, curare, perché con gli strumenti che mette a disposizione potete solo che creare lavori ottimi.
Le funzioni analizzate in questa recensione sull’utilizzo non sono tutte quelle disponibili, ma con ciò avete una buona partenza (sul sito, maggiori informazioni). La lingua di iScrapbook è l’Inglese (non è ancora localizza in Italiano), ma se non lo conoscete molto, non vi è alcuna difficoltà perché è tutto alquanto semplice.

Questo è il mio primo articolo per AppVideoReviw e spero vi sia piaciuto. Alla prossima!

  • Marco Tieghi

    @renata: assicurati di averlo selezionato e poi premi il tasto Backspace (⌦)

  • renata

    Iscrapbook come tu dici è veramente ben fatto, correi vreare un album ma o sono io che sono particolarmente interdetta o non sono ancora riuscita a trovare una cosa…..se sbaglio ad inserire un oggetto ….come lo cancello???????????????????????