Dietro la nascita e lo sviluppo di questo Dock c’è una storia molto particolare che va accennata. Lo stand Dzdock nasce dall’idea di un padre americano che realizzò uno stand artigianale  come supporto per l’iPad che il figlio avrebbe portato con se  durante le vacanze al campo estivo. Dino, questo il nome del bambino di 11 anni, riscontrò varie imperfezioni in questo stand e suggerì al padre le modifiche da apportare per renderlo migliore. Il padre gli propose una sfida: se avesse riproggettato l’iPad dock ed avesse anche realizzato un sito web per questo prodotto (anche questa idea di Dino), il figlio avrebbe ricevuto in regalo  un telefono (speriamo un iPhone a questo punto!).

Questa è in sintesi la storia che ha portato Dino Zaharakis di soli 11 anni ad inventare un rivoluzionario  stand universale, compatibile non solo con tutti i device di casa Apple (iPhone, iPod Touch e iPad)  ma anche con tablet e smartphone di altre case produttrici. Proprio in virtù di questa qualità che rende Dzdock utilizzabile con ogni device, “Uno per tutti, tutti per uno” è diventato il motto che accompagna la storia ed il successo di questo prodotto.

Packaging:

Il confezionamento purtroppo lascia un pò a desiderare. Quello che conta senza ombra di dubbio è ciò che contiene, e se il prodotto è di qualità, che la confezione non sia eccelsa è poco rilevante. Suggerisco però di rivedere questo dettaglio perchè in ogni caso una buona presentazione dell’accessorio fa sempre un certo piacere agli acquirenti che spesso badano anche al confezionamento.

Dzdock vi arriverà in questa scatola trasparente da cui vi sarà possibile visionarlo integralmente. All’interno troverete un “foglio illustrativo” che vi racconterà la storia della nascita di questo stand. Sulla parte frontale della confezione trovate invece descritti i device con cui Dzdock è compatibile. Packaging quindi minimalista ed essenziale.

Materiali:

Dzdock è completamente realizzato in alluminio, materiale altamente riciclabile e molto leggero. Infatti vi assicuro che tenendolo in  mano questo stand sembra quasi non avere peso ma nonostante ciò possiede invece una notevole stabilità. I quattro gommini posizionati agli angoli della base infatti lo mantengono ben fisso su qualsiasi ripiano lo poggerete, evitando così che scivoli o graffi la superficie. Leggero e poco ingombrante, sarà facile da infilare in una borsa e portalo con voi qualora ne abbiate bisogno. Perfette le rifiniture dei bordi, lisce al tatto e quindi senza rischio che vi graffino. Sulla base di Dzdock trovate stampati il marchio del prodotto, il sito dello stesso e il paese di produzione: Bethlehem in Pennsylvania (USA) ossia la città in cui la famiglia Zaharakis risiede.

Dzdock:

Come detto in precedenza Dzdock è uno stand universale che vi permetterà di utilizzarlo con idevice, tablet e smartphone di varie marche. Alcuni stand non sono utilizzabili nel caso in cui i vostri device abbiano case o bumper. Dzdock è stato realizzato invece in modo tale che non dobbiate togliere dai vostri prodotti le loro protezioni in quanto questo stand permette che lo utilizziate sia con i vostri device “naked” che “protetti”  perchè la base di appoggio è abbastanza grande da sostenere varie grandezze di spessore.

Dzock nasce come stand per ottimizzare la visualizzazione. Osservare filmati, effettuare videochiamate o chattare utilizzando una tastiera e il nostro device come monitor, sarà estremamente piacevole. Grazie ad un’angolazione studiata con precisione, Dzdock mette il vostro dispositivo nella posizione perfetta al fine di avere un’ottima visuale, sia che il vostro tablet o telefono siano in landscape o portrait.

Un’altra particolarità che rende assai comodo Dzdock, è la fessura presente su questo stand che vi consentirà di poggiarvi il vostro device senza che dobbiate rimuovere il cavo di ricarica/sincronizzazione dal vostro apparecchio. Potrete quindi utilizzare questo stand anche mentre il vostro dispositivo è in ricarica o in sincronizzazione con il pc.

Ho provato questo stand utilizzando i miei iPhone4 e iPod touch. In entrambi i casi, la stabilità è ineccepibile ed i dispositivi rimangono saldamente al loro posto. Unica cose che io personalmente avrei fatto, è magari rendere la superficie d’appoggio “gommosa” per evitare inavvertiti graffi. Faccio presente però che questa è una mia fissazione da maniaca dell’antigraffio ma vi assicuro che anche così com’è, questo stand realizzato con un alluminio estremamente liscio al tatto, non causerà nessun danno al vostro dispositivo.

Ottimo prodotto ad un ottimo prezzo. Ve lo consiglio vivamente soprattutto se avete tanti dispositivi. Un solo Dzdock per tanti Device!

Dzock è disponibile in numerosi colori per un costo di 25$, all’incirca 18 € ed è acquistabile direttamente sul sito a questo link.