Per gli amanti di un certo tipo di giochi, quelli più improntati al ragionamento ma pure con una storia forte alle spalle, non c’è più tutta questa grande scelta che invece un tempo era forse la più fornita di tutte. Le  avventure grafiche accompagnate però da una buona dose di enigmi e di, allo stesso tempo, puzzle games interni però alla storia, non sono più moltissime, eppure ogni tanto qualche soddisfazione ce la prendiamo pure noi, amanti di questi videogiochi di un passato non troppo remoto ma che sta, purtroppo, sbiadendo piano piano. Questa volta è il turno di Mithyc Wonders and the Pholosopher’s Stone.

Ecco qui una piccolissima anticipazione della grafica che merita però di essere scoperta una volta installato e avviato il gioco, è davvero ben realizzata, particolareggiata com’è necessario sia in un gioco come questo dove i mini giochi interni hanno la necessità di un’ottima risoluzione e per quanto i motivi possaite già immaginarli, non vogliamo anticiparvi nulla. Per il resto, sempre graficamente parlando, non possiamo criticare nulla del lavoro svolto, siamo certi che vi piacerà moltissimo.

Per il resto dovremo affiancare una giovane storica che un giorno, sveglia dopo un pessimo sogno, è convinta che sia capitato qualcosa a suo zio, anche lui un ricercatore. Da qui partirà la ricerca di uno zio effettivamente scomparso, ripercorrendone i movimenti e scoprendone le mosse. I minigiochi all’interno di Mithyc Wonders sono moltissimi e la storia saprà sorprendervi.

Da poco disponibile anche per dispositivi Android, il gioco potrà essere scaricato anche su piattaforme Apple.

The app was not found in the store. 🙁 #wpappbox

Links: → Visit Store → Search Google