Meerkat ha lanciato una piattaforma per sviluppatori e delle API per aiutare i developer indipendenti a costruire strumenti per l’implementazione di servizi di video live streaming alternativo. Questo passo conferma la differenza nelle strategie tecnologiche e commerciali fra l’azienda del suricato e il periscopio di Twitter, il potente competitor lanciato poco dopo il debutto di di Meerkat. Subito dopo la presentazione di Periscope,Twitter ha iniziato a boicottare pesantemente Meerkat.

Katch

Katch

Meerkat ha commentato i nuovi sviluppi della sua politica aziendale con queste dichiarazioni, “siamo impegnati a lavorare accanto a sviluppatori indipendenti con l’intento di dare risalto, ad esempio, a prodotti come #Katch , e Meerkat Streams.

Questi sono alcuni esempi di grandi realizzazioni. amate dalla comunità di Meerkat, che la nostra azienda si sforzerà di continuare a sostenere. Questo sta attualmente avvenendo con 37 squadre di sviluppo e con tutti i developer che vorranno crearne altre.”

meerkat-avrmagazine

Le linee guida, per la comunità di osservatori e di trasmettitori, prevedono l’impossibilità di osservazioni anonime e la possibilità, da parte dei trasmettitori, di conservare le registrazioni dello streaming. Alcuni organi di stampa confermano che, a nove settimane dal lancio di Meerkat, 37 sviluppatori hanno realizzato add-on all’applicazione usando le API private della società, includendo anche lo stream discovery, upload automatici su YouTube e strumenti analitici. Grazie alle API di Meerkat, i developer sono in grado di archiviare stream in corso o in programmazione, così come dettagli e commenti degli osservatori. Fino ad oggi non è prevista la possibilità di postare uno stream al di fuori dell’app, ma Meerkat, in futuro, potrebbe aumentare le funzionalità del servizio.