Era da qualche tempo che non ne sentivamo parlare in maniera così spiccata dopo tutto un intero periodo lungo una manciata di mesi passati a testare, osservare e recensire applicazioni dal sapore un po’ retrò tanto che di vedere tutti questi pixel e queste grafiche 8bit ci eravamo pure un po’ stancati. Questa volta però i pixel tornano e per di più nel pieno delle loro forze, in un titolo che sa di anni novanta e che, seppur zeppo di pixel grossi e pronunciati, non ci sta affatto dispiacendo. Stiamo parlando di Magic Mansion un gioco molto semplice ma che può tranquillamente essere considerato come una sorta di gioiellino appena nato, ma già carico di un successo che si merita appieno. Siete curiosi di capire di che si tratta? Allora proseguite nella lettura della nostra recensione!

Nel vedere gli screen di questo gioco interessante è curioso allo stesso tempo, a molti dei nostri lettori verrà in mente un dispositivo in particolare: il GameBoy. La grafica di Magic Mansion vuole appunto richiamare il pieno degli anni novanta, quando le prime console portatili erano in bianco e nero e le grafiche erano semplici, ma velocissimi.

In questo gioco per livelli dovremo continuare a salire, apparentemente all’infinito, saltando su nemici ed evitando trappole che rischierebbero di porre fine alla nostra avventura.

Le dinamiche sono oggettivamente semplici, ma Magic Mansion ci consente di effettuare un vero e proprio tuffo nel passato, senza pensieri, un po’ come facevamo da bambini.

Magic Mansion
Developer: Nitrome
Price: Free+
Magic Mansion
Developer: Nitrome
Price: Free+