Si tratta di uno dei classici più classici in assoluto, specialmente se siete utenti Apple da diverso tempo, fin dagli albori della nascita del melafonino. In realtà, come tutte le applicazioni che vantano una longevità notevole come questa, anche il soggetto di questa recensione ha subito nel tempo diversi cambiamenti, a partire prima di tutto e oin maniera piuttosto banale, dalla grafica. per un aggiornamento generico ed una visuale globale sulle ultime novità riguardanti iMotion continuate a leggere!

Per quanto la grafica sia rimasta molto fedele a sè stessa e i colori non siano cambiati più di quel tanto, l’insieme di iMotion rimane riconoscibile e assolutamente nostalgico: i colori non sono pastello, sono sfumati e con una texture di base piuttosto marcata ma che allo stesso tempo non crea alcun fastidio agli occhi. Anche il logo, seppur leggermente diverso, è rimasto fedele a quella che era la tendenza stilistica di qualche anno fa. E’ sicuramente una scelta cosciente ma non a tutti può piacere, a noi della redazione in primis.

Tuttavia seppur la grafica non sia niente di che, per quanto in realtà funzionale e non fastidiosa (mettiamola così) le funzionalità di iMotion restano funzionali e ben strutturate, essendosi pure adattate nel tempo alla ripresa in HD fino a 1080p per poter essere paragonabile a tutta la concorrenza, ormai molta, che un’app del genere può vantare.

Il download rimane gratuito e ovviamente disponibile in esclusiva per dispositivi Apple, garantendo quindi un ottimo strumento per la realizzazione di timelapse e stop motion.

iMotion
Developer: Fingerlab
Price: Free+