Reality Jockey, nuova casa di sviluppo che ha lanciato da poco la sua prima applicazione per iOS, sta cercando di dare una svolta alla nostra vita di tutti i giorni. Con la sua Hear non sta cercando di andare ad intervenire su aspetti già più e più volte affrontati anche da altri, quali l’organizzazione giornaliera, quella delle ferie e via dicendo, piuttosto focalizza la propria attenzione su una caratteristica importante e che al tempo stesso forse passa troppo inosservata.

Come da titolo, infatti, Hear si prende la briga di migliorare proprio la nostra esperienza uditiva, spesso considerata un aspetto di secondo piano ma che, come alcuni ben sapranno, sta alla base di una corretta concentrazione e di un vivere il più possibile sano. Nell’aiutarci in questo particolare aspetto, i ragazzi di reality Jockey sono riusciti a strutturare un’app altrettanto particolare, e allo stesso tempo semplice, intuitiva oltre che, a nostro modo di vedere, assolutamente utile.

Le modalità in totale sono sette, e le andremo a descrivere brevemente.

La prima è “Super Hearing”, e ci consente di ascoltare il mondo come fossimo dotati di un super udito, riuscendone a carpire anche le sfumature più basse che altrimenti non avremo mai potuto sentire. La seconda, “Auto Volume”, abbassa automaticamente i rumori di fondo riattivandosi nel momento stesso in cui qualcuno ci parla accanto, molto utile per la nostra concentrazione.

“Relax” invece modifica i rumori circostanti dandoci la sensazione di essere immersi nello spazio profondo, ottima per allentare la tensione. “Happy” è la più divertente in assoluto: modifica e ripete in automatico, a tonalità diverse, ciò che ci circonda. Il discorso diretto diventa perciò estremamente divertente. “Talk” remixa autonomamente i suoni attorno a noi, ed è consigliato mantenerla attiva mentre ascoltiamo i nostri brani preferiti.

“Office” da il massimo in un contesto circoscritto e chiuso, oltre che pieno di voci e rumori. Il risultato dei filtri applicati è sorprendentemente vario oltre che volto alla concentrazione. “Sleep” in ultimo serve a facilitare il sonno, attutendo rumori e rendendoli qualcosa di molto surreale e allo stesso tempo pacifico.


Hear per ora è disponibile solo per dispositivi iOS, ed è gratuita oltre che ottimizzata sia per iPhone che per iPad. Inutile dire che provarla, anche semplicemente per pura curiosità, è un’esperienza nuova e divertente che consigliamo davvero a tutti.