Per quanto riguarda l’implementazione di applicazioni di utility come il calendario e gli strumenti di task management, Google sta facendo sul serio: l’azienda di Mountain View, infatti, ha appena acquisito Timeful,inc.

Google acquisisce Timeful

Google acquisisce Timeful

Ricordiamo, che di recente Timeful ha lanciato un’applicazione per iPhone e iPad, basata su ricerche accademiche di scienze del comportamento, che aiuta a organizzare i propri impegni, fissandone le priorità sul calendario e creando una sorta di ibrido fra calendarizzazione di eventi e lista di to-do. Mentre il software assimila abitudini e orari dell’utilizzatore, ne fissa automaticamente le priorità distribuendo gli impegni intorno al tempo libero. Inoltre è anche possibile “addestrare” l’app a trasformare buone abitudini, come andare a nuotare due volte la settimana, in priorità.

Alex Gawley, direttore del product management di Google ha dichiarato sul blog dell’azienda che “il team di Timeful ha costruito un sistema stupefacente che aiuta a organizzare la propria vita riuscendo a comprendere orari, abitudini e necessità di chi lo utilizza. Si può dire a Timeful che si intende fare attività fisica tre volte alla settimana o che martedì prossimo bisogna telefonare alla banca, dopodiché il sistema si assicurerà che gli impegni siano svolti basandosi sull’analisi di orari e priorità dell’utente.

Timeful iOS

Timeful iOS

Google è entusiasta di come le tecnologie di Timeful possano essere applicate all’interno di prodotti come Inbox, Calendar e altri ancora. In questo modo i nostri servizi potranno essere più vantaggiosi per gli utilizzatori, permettendo loro di concentrarsi sulla propria creatività, di pensare al tempo libero e di trascorrerlo con le persone a cui essi tengono di più.”

timeful-google-avrmagazine

Per ora, Timeful è disponibile solo su iOS, ma i suoi progettisti hanno dichiarato di aspettarsi che l’applicazione – sia in versione standalone, che  in integrazione con i prodotti di Google come CalendarKeep – sarà presto disponibile sui dispositivi Android.

The app was not found in the store. 🙁