Facebook ha introdotto un nuovo formato standard originale per pubblicità su dispositivi mobili, che rende più facile alle aziende l’inserimento dei loro ad nelle app di terze parti nel Facebook Audience Network, un servizio offerto online dall’aprile dello scorso anno, che consente agli inserzionisti di allargare l’impatto delle loro campagne pubblicitarie su Facebook, al suo esterno e nelle altre applicazioni mobili. Facebook  ha sottolineato con enfasi l’immediato enorme successo ottenuto dal servizio, sostenendo che – a partire dall’ottobre dello scorso anno – il numero delle app che stanno prendendo parte al Network sarebbe cresciuto di ben cinque volte.

Facebok Audience Network

Facebok Audience Network

In una ricerca promossa dall’azienda è stato riscontrato che gli ad integrati nelle app sono molto più efficaci, chiarendo altresì quale tipo di annuncio faccia più presa sul pubblico. I banner tenderebbero a essere ignorati e gli ad malamente inseriti, come ad esempio i pop up durante l’apertura dell’applicazione avrebbero un effetto negativo.

Gli annunci più performanti sarebbero appunto quelli integrati nel design delle applicazioni, perché non interferirebbero con il flusso della navigazione e dell’utilizzo dell’app stessa.

facebok-audience-network-avrmagazine

I nuovi template pubblicitari originali consentiranno agli inserzionisti di personalizzare, fra gli altri, elementi come il font, le dimensioni dell’inserzione e il colore dello sfondo. Queste implementazioni dovrebbero dare agli annunci un aspetto più conforme alle app in cui sono inseriti. Tra le altre novità proposte Facebook ha anche introdotto un template originale per lo scrolling orizzontale e molte altre opzioni per la gestione di inserzioni pubblicitarie multiple. Il nuovo ad manager integrato consente agli inserzionisti di avere sempre sotto controllo quali annunci siano in evidenza, con la possibilità di vederli in anteprima fino al numero di dieci per volta, per poi ottimizzarne la sequenza di visualizzazione sullo schermo dei dispositivi mobili.