Sin dal momento della presentazione avvenuta lo scorso 9 Settembre ci sono state diverse speculazioni e ipotesi riguardo alla quantità di RAM che i nuovi iPhone 6S, iPhone 6S Plus e iPad Pro abbiano a bordo visto il mancato annuncio da parte di Apple durante la loro presentazione. Grazie al software di sviluppo prodotto da Apple, ovvero Xcode, siamo finalmente in grado di dirvi come stanno le cose.

RAM di iPhone 6S, iPhone 6S Plus e iPad Pro

RAM di iPhone 6S, iPhone 6S Plus e iPad Pro

Delle esplicite immagini da Xcode sembrano confermare l’ipotesi che Apple avrebbe raddoppiato il quantitativo di RAM sugli iPhone 6S e iPhone 6S Plus portandola da 1GB a 2GB. Quest’aumento dovrebbe consentire agli utenti iPhone una più fluida gestione del multitasking attraverso le applicazioni in esecuzione, e migliori prestazioni su giochi dall’intesa grafica. Si potrebbe ovviamente speculare sul confronto improprio tra iPhone e gli smartphone Android che sono arrivati a montare quest’anno 4 GB di RAM, ma il paragone ha e avrebbe poco senso perchè si sta parlando di due sistemi operativi differenti che gestiscono la RAM in maniera completamente diversa con iOS più ottimizzato a lavorare con quantitativi di RAM inferiori.

Per quanto riguarda invece l’iPad Pro è sempre tramite Xcode che riusciamo ad avere la conferma che il nuovo tablet Apple con schermo da 12.9 pollici, rivelato anch’esso mercoledì (potete leggere di iPad Pro qui),  sarà dotato di 4 GB di RAM al suo interno, il che conferma l’indiscrezione che vi avevamo riportato qualche giorno fa e che potete leggere qui. Si tratta del doppio della RAM attualmente montata sull’iPad Air 2.

apple-avrmagazine-3

Sembra che Apple abbia deciso finalmente di dare ascolto alle incessanti richieste degli utenti iPhone per un aumento di RAM che consentirà ai nuovi iPhone 6S di far girare il nuovo iOS 9 ancora più fluido rispetto agli anni passati. Riguardo invece ad iPad Pro la presenza di 4 GB pare una scelta giusta e oculata per un prodotto concepito principalmente per un uso professionale.