Le applicazioni in background potrebbero essere la causa di cali improvvisi di prestazioni sul proprio dispositivo iOS o di una discesa rapida della batteria residua; ma non è così!

Apple Craig Federighi avrmagazine

Come confermato in una email di risposta inviata da Craig Federighi, le applicazioni in background non incidono su tali fattori, rimanendo attive per soli 5 secondi dopo la chiusura mediante il tasto Home.

Infatti, le applicazioni si congelano, mantenendo in memoria lo stato in cui erano state chiuse e permettendo all’utente di riprendere nuovamente l’attività in pochi istanti.

Di fatto non consumano, se non nel caso in cui è richiesto l’accesso alle attività in background e quindi alle risorse, tra cui: la RAM, la memoria d’archiviazione e la batteria.

La loro attività è comunque limitata a soli 10 minuti, quindi le applicazioni agiscono anche in questo caso per breve tempo, diminuendo al minimo gli sprechi.