Dal prossimo 1 Giugno Apple Watch supporterà esclusivamente le applicazioni native, ovvero quelle sviluppate per WatchOS 2 e indipendenti da servizi o app terze.

Apple watch store avrmagazine

La notizia arriva con un comunicato dagli sviluppatori Apple, dove è dichiarato che sarà necessario creare applicazioni con l’ultima sdk rilasciata ai developer, affinchè restino completamente indipendenti da iOS e quindi dall’iPhone abbinato allo smartwatch.

Attualmente non si hanno news certe sulle motivazioni di tale scelta, ma si pensa alla necessità di velocizzare molte applicazioni già disponibili sullo store e al tentativo di eliminate la dipendenza da iPhone, per l’eccessivo scambio di dati e un consumo sconsiderato di risorse.