Apple TV è una delle novità più attese al prossimo WWDC, considerando la necessità di rinnovare un prodotto ormai poco competitivo. Ma quale sarà il suo telecomando?

atv-614x408

Conosciamo tutti il classico remote in alluminio, perfetto stilisticamente e dal lato funzionale al limite, considerando la necessità di muoversi con sempre maggiore velocità e versatilità tra i menu di un’interfaccia da ‘salotto’.

I competitors, primi fra tutti Samsung e LG hanno cercato di creare soluzioni ottimali per l’interazione con i propri smart Tv, utilizzando tecnologie di puntamento molto affinate, aree touch inserite all’interno della scocca del telecomando e sensori, incorporati nelle cornici del televisore, capaci di rilevare gli utenti e di restituire feedback specifici a seconda della situazione.

Apple Tv avrmagazine

Con Apple TV è davvero difficile pensare al design del prossimo telecomando, considerando che non abbiamo idea di come sarà strutturato il dispositivo e che cosa offrirà il pacchetto Apple. Abbozzando qualche idea è immediato pensare che il prezzo del dispositivo non varierà più di tanto, e che quindi l’implementazione di nuove tecnologie sarà commisurata al prezzo di vendita.

Tanto più è logico pensare al mantenimento dell’attuale telecomando, tutto sommato eccellente per ciò che deve fare, e il rilascio di un’applicazione, che non sia l’attuale Remote, capace di trasformare iPhone e iPad in devices di controllo perfetti per la nuova interfaccia del dispositivo.