Dopo le discussioni degli ultimi giorni e l’eliminazione dallo store di numerose applicazioni create con una versione infetta di Xcode, Apple invita gli sviluppatori a rispettare nuove linee di sicurezza.

Xcode

Xcode Apple News

App Store è generalmente sicuro e privo di potenziali pericoli che potrebbero danneggiare iPhone, iPad o iPod Touch. Lo è tuttora, anche dopo i problemi rilevati nei giorni scorsi e alcune applicazioni affette da XcodeGhost, un malware capace di rilevare e copiare alcuni dati sensibili dell’utente.

Apple ha infatti rimosso le applicazioni affette dal problema e dice gli sviluppatori di utilizzare versioni di Xcode ufficiali, disponibili sul portale Developer o sul Mac App Store. L’azienda, inoltre, invita gli utenti a non disattivare il sistema di sicurezza ‘Gatekeeper’ di OS X, che impedisce il download di software da fonti non ufficiali.

Per tutti coloro che, invece, posseggono una versione di Xcode non scaricata dai canali ufficiali dell’azienda made in Cupertino, è possibile verificare l’integrità del software con una semplice riga di comando da Terminale.

spctl –assess –verbose /Applications/Xcode.app

La verifica richiede alcuni minuti, necessari per analizzare l’intero software, mentre deve restituire come risultato la stringa: ‘/Applications/Xcode.app: accepted’. In caso contrario è consigliato disinstallare Xcode e procedere con il download da Mac App Store o dal sito ufficiale Apple.

L’azienda, con un email ufficiale agli sviluppatori, conferma di aver rimosso tutte le applicazioni infette e consiglia di verificare la versione di Xcode, anche prima di aggiornare un’app o di inviarla ai tecnici per la pubblicazione sullo store.