Adobe ha deciso di collaborare con Dropbox per migliorare il servizio di visualizzazione dei file PDF sul cloud, con applicazioni come Acrobat DC e Acrobat Reader.

Adobe e Dropbox avrmagazine 2

Secondo quanto dichiarato su TechCrunch, sarà quindi più semplice ricercare ed aprire un documento disponibile su Dropbox, vista la possibilità di agire direttamente dalle applicazioni Adobe, senza dover scaricare i file da browser e aprirli successivamente.

Ciò risulta interessante anche per la modifica collaborativa dei file, vista la possibilità di agire sui documenti PDF in modo collettivo, e per una migliore indicizzazione. I file saranno, infatti, reperibili su tutti i dispositivi che supportano Dropbox e godranno di tutti ‘vantaggi’ organizzativi del servizio.

Adobe ha, inoltre, stretto numerose partnership con altre aziende, tra cui Workday, Salesforce e Ariba, e implementato nuove tecnologie di sicurezza per il servizio eSign, pensato per semplificare e velocizzare la firma digitale dei documenti.