Dopo soli tre mesi dal lancio del Redmi Note 2, Xiaomi ha già annunciato il suo successore. Si tratta del Redmi Note 3, uno smartphone di fascia media che fa del rapporto qualità prezzo il suo vero punto di forza.

Xiaomi Redmi Note 3

Xiaomi Redmi Note 3

Nonostante il prezzo contenuto il Redmi Note 3 offre una scocca totalmente in metallo equipaggiata con uno schermo da 5.5 pollici con risoluzione di 1920 x 1080 pixel, un processore MediaTek Helio X10, lo stesso che aveva a bordo il Redmi Note 2. Insieme al processore MediaTek troviamo poi a bordo 2 GB di RAM e 16 GB di memoria interna oppure con un leggero aumento di prezzo si potrà acquistare la versione con 3 GB di RAM e 32 GB di memoria.

In aggiunta, nonostante il Redmi Note 3 sia un dispositivo di fascia media, è equipaggiato con un sensore per il riconoscimento delle impronte digitali posizionato sul retro dello smartphone in grado di sbloccare lo schermo in meno di 0.3 secondi. Il sensore integra inoltre il supporto al nuovo servizio di pagamento lanciato da Xiaomi ossia Mi Wallet.

Xiaomi-Redmi-Note3-avrmagazine-3

Per completare la dotazione hardware infine il nuovo Xiaomi Redmi Note 3 avrà una batteria con una capacità di 4000 mAh con supporto alla ricarica rapida, in grado di fornire una ricarica del 50% in circa 1 ora.

Xiaomi-Redmi-Note3-avrmagazine-4

Si tratta di un notevole passo avanti rispetto al vecchio Redmi Note 2, non tanto per quanto riguarda la dotazione hardware che risulta in certi aspetti simile ma riguardo alla costruzione attraverso l’adozione di un corpo in metallo rispetto a uno in policarbonato come da tradizione della casa cinese.

Il nuovo Xiaomi Redmi Note 3 sarà per il momento disponibile all’acquisto in Cina per un prezzo al cambio di circa €132 per la versione con 2 GB di RAM, e 16 GB di memoria e di circa €161 per la versione con 3 GB di RAM e 32 GB di memoria. Per entrambe le versioni si potrà scegliere tra 3 varianti di colorazione: Oro, Argento e Grigio scuro.