Non è un segreto che le vendite del WindowsPhone diano poche soddisfazioni a Microsoft, ma le cose potrebbero cambiare se, dando credito a un’indiscrezione diffusa da un celebre leakster, Redmond fosse realmente intenzionata a mettere sul mercato un dispositivo Android corredato di particolari app e servizi proprietari.

Microsoft Android avrmagazine

La tecnologia ereditata da Nokia potrebbe quindi far costruire a Microsoft un prodotto di altissima qualita per competere con big asiatici come Samsungs, LG e HTC.

Si dovrebbe trattare senza dubbio di un fantastico telefono, con una fotocamera eccezionale e dotato di un ottimo sistema opeartivo. Per ora si tratta, certamente, di mere illazioni, ma tutte assolutamente sensate.

Si stenta a credere che un’azienda così grande e potente come Microsoft, una società solida come la Sony e due realtà meno grandi, ma comunque piuttosto rilevanti come Nokia e Blackberry, possano essere arrivate a trascurare tanto il loro settore smartphone, con grave disappunto di parecchi affezionati clienti.

Microsoft, tuttavia, sembra aver mutato la propria politica aziendale negli ultimi tempi, stringendo una partnership con Samsung per l’espansione della propria suite di applicazioni e l’offerta di spazio sul cloud di OneDrive sui nuovi modelli di punta della casa coreana, il Galaxy S6 e il Galaxy S6 Edge.

Il nuovo amministratore delegato di Microsoft, Satya Nadella, pare rendersi conto della necessità per l’azienda di fornire i propri servizi su tutte le piattaforme, se veramente ha l’intenzione di sopravvivere nell’universo mobile.

Office Android avrmagazine

Microsoft Office avrebbe dovuto essere disponibile su Android molto tempo prima che Google Docs si diffondesse. Eppure, nonostante tutto, non è ancora troppo tardi, dal momento che molti utilizzano ancora Office sul PC, a casa e al lavoro.

Oltre all’accordo stipulato con Samsung per i servizi precaricati sul Galaxy S6 e sul Galaxy S6 Edge, altre voci di corridoio suggeriscono che Redmond e Mountain View potrebbero allearsi per far sì che Google sviluppi appositamente per Windows 10 delle specifiche versioni di un motore di ricerca, di Google Maps e di Youtube.

Microsoft sta massicciamente ristrutturando e nessuno ha idea di che cosa potrà essere della divisione mobile o delle app di Office, ma sarà sicuramente interessante vedere a cosa porterà la gestione presa in carico da Satya Nadella

Fonte | TechRadar