Per chi non apprezzi servizi musicali in streaming come Spotify, Deezer o Google Play Music, DoubleTwist ha avuto l’idea di rendere possibile lo streaming di file musicali personali archiviati su cloud come Dropbox, OneDrive e Google Drive attraverso l’utilizzo dell’app CloudPlayer, realizzata per Android dallo sviluppatore texano.

CloudPlayer applicazioni per android avrmagazine

Dopo avere installato CloudPlayer, sarà possibile ascoltare i file scaricati su cloud, anche diversi, attraverso la nuova app.

Gli utenti più avvantaggiati dall’uso di CloudPlayer sembrano essere quelli di Dropbox; chi utilizza OneDrive probabilmente è solito ascoltare i propri files con Xbox Music, mentre forse non tutti coloro che usano Google Drive sanno di avere uno spazio dedicato gratuito che può contenere fino a 50.000 canzoni.

È proprio contro Google Play Music, tuttavia, che DoubleTwist ha iniziato una polemica, attaccando le strategie musicali di Mountain View con un post pubblicato sul proprio sito.

Abbiamo creato CloudPlayer per fornire un’alternativa a quei servizi proprietari di archiviazione nel cloud che impongono fastidiose restrizioni ai possessori di file musicali. Queste regole punitive sono spesso celate nelle note a piè di pagina delle informative delle offerte di archiviazione proposte dalle maggiori aziende, imponendo limiti arbitrari sul numero di “apparati di riproduzione autorizzati” o sul numero dei download consentiti e penalizzando gli appassionati di musica che posseggono svariati dispositivi o aggiornano frequentemente smartphone e firmware.

CloudPlayer applicazioni per android avrmagazine

CloudPlayer ha una grafica molto accattivante, piuttosto simile al Material Design di Google, utilizza le immagini di copertina degli album o delle canzoni, mentre la schermata di riproduzione ha un comodo menu a scomparsa per poter controllare la coda di riproduzione della playlist.

L’app è compatibile con formati ad altissima qualità come il FLAC e prevede anche la riproduzione offline, oltre ai classici controlli di livello e all’equalizzatore grafico a dieci livelli.

CloudPlayer è adatta sia per gli audiofili che non sopportano i servizi di streaming tradizionale e ascoltano unicamente musica da file lossless sia per chi semplicemente non è disposto a pagare il canone mensile dell’abbonamento o scarica molto dalla rete.

CloudPlayer applicazioni per android avrmagazine

CloudPlayer è scaricabile su Google Play Store gratuitamente, ma dopo una settimana di prova, per sbloccare la riproduzione dal cloud, è previsto il pagamento una-tantum di 4,99 euro.

CloudPlayer™ by doubleTwist