Google Chrome Beta per Android compie un altro passo in avanti, questa volta in particolare nella gestione dei download, infatti, il browser di casa Google sarà adesso capace di riconoscere se uno stesso file è stato scaricato precedentemente o meno.

Chrome_AVRMagazine1

Nel corso di questi anni Chrome ha subito una forte evoluzione, infatti mentre nel mondo Desktop il suo primato è indiscusso, nel mondo mobile Chrome ha avuto a che fare con numerosi problemi che l’hanno svantaggiato, accusando forti lag e rallentamenti, sopratutto nei dispositivi che non avevano a disposizione un grosso quantitativo di memoria RAM o di processori di ultima generazione. Tuttavia Google continua sempre a investire nel suo browser proprietario applicando varie migliorie per avvicinarlo sempre di più per prestazioni e diffusione al mondo desktop, in previsione di numerosi cambiamenti che stanno avvenendo con Firefox e il nuovissimo Microsoft Edge.

Cosa cambia con quest’ultimo aggiornamento?.

Fino ad oggi, per ogni nuovo download eseguito dello stesso file si aveva lo stesso identico nome con la dicitura numerica subito accanto, per fare un esempio file.exe(1), file.exe(2) file.exe(3) e così via, mentre con il nuovo aggiornamento apparirà un pop-up che ci chiederà se vogliamo andare a sostituire del tutto il file precedente, quindi cancellando il file vecchio a favore di quello nuovo, o piuttosto preferiamo crearne uno nuovo, non andando a intaccare il nostro download precedente.

Chrome_AVRMagazine

Questo è un piccolo passo in avanti del motore di ricerca più usato al mondo verso il mondo desktop, sicuramente gradito a tutti coloro che lo usano sui propri dispositivi del robottino verde!