A una settimana dalla comunicazione del prossimo arrivo di YouTube Gaming, il servizio è stato presentato il 18 giugno durante l’ultima giornata della conferenza E3 a Los Angeles.

YouTube Gaming applicazioni per android avrmagazine

You Tube ha organizzato un’anteprima dell’offerta della sua nuova creatura per dare un assaggio di quel che si dovranno aspettare sia i trasmettitori sia gli spettatori futuri. Fra le altre cose è stato anche possibile osservare un anticipo dell’attesa app di YouTube Gaming per Android, grazie a un video ripreso da Android Authority.

Le transizioni e le animazioni sembrano notevolissime ed è degno di menzione l’inserimento di elementi di Material Design.

Gli sforzi per raggiungere e coinvolgere il maggior numero possibile di appassionati di gaming sono palpabili, tanto più che, dopo l’acquisizione dell’attuale leader del settore, Twitch, da parte di Amazon, la battaglia del game streaming fra Google e l’azienda di Jeff Bezos non è che agli esordi.

Secondo Ryan Wyatt, capo delle gaming partnership di YouTube,”è fondamentale sapere di poter trovare un sito che contiene tutti i contenuti di gaming a cui la gente è affezionata.”

Anteprima dell'App Android

Anteprima dell’App Android

Se ci fossero ancora dubbi sul motivo per il quale YouTube si sta adoperando così tanto per espandersi nel segmento del game streaming, occorre sottolineare il fatto che, come aveva già ricordato l’articolo di AVRmagazine su YouTube Gaming pubblicato qualche giorno fa, il pubblico sta già guardando un sacco di contenuti video correlati attraverso la piattaforma di Youtube.

Wyatt ribadisce che “alcuni miliardi di ore” di filmati riguardanti i video games sono già state guardate sul sito mainstream di YouTube.

Per questo motivo l’intenzione di istituire una sezione separata di YouTube esclusivamente dedicata al gaming ha moltissimo senso e non avrà certo difficoltà a decollare.

Anteprima Desktop

Anteprima Desktop

YouTube Gaming dovrebbe iniziare le operazioni durante l’estate, garantendo la compatibilità con i 60fps necessari alla fluidità dei giochi, tanto sui filmati quanto sulle trasmissioni dal vivo.

Il servizio offrirà molteplici possibilità di sfruttare i contenuti di gaming con la versione desktop e la nuova app a cui si accennava poc’anzi.

Ci sono ancora molti dettagli di cui non siamo a conoscenza: ad esempio non ci è ancora dato sapere se Google stia preparando un’app per iOS oppure se e come intenda far monetizzare gli streamer per attirarli sulla nuova piattaforma.